ORDINI ONLINE

ITA

ENG

Il BIO in pasticceria e gelateria: conviene davvero?

Nonostante le restrizioni, le convivenze forzate, le difficoltà generali del periodo abbiano fatto registrare un aumento dei consumi di comfort food (come non comprendere lo sconforto della cattività) c’è comunque un’attenzione ormai consolidata e in costante crescita nei confronti dell’alimentazione BIO.

La giornata mondiale della salute è appena passata ma l’attenzione crescente nei confronti del benessere, specialmente in tempo di pandemia, è sempre presente.

Nonostante le restrizioni, le convivenze forzate, le difficoltà generali del periodo abbiano fatto registrare un aumento dei consumi di comfort food (come non comprendere lo sconforto della cattività) c’è comunque un’attenzione ormai consolidata e in costante crescita nei confronti dell’alimentazione BIO.

I DATI

Uno studio condotto da Nielsen con la collaborazione di AssoBio riporta dati quanto mai eclatanti: in Italia, nel 2020 sono cresciuti del 7% gli acquisti di referenze biologiche rispetto al 2019.

Il mercato ha dunque un valore complessivo di 4,3 miliardi di euro per i quali la GDO ha sicuramente un ruolo determinante (+6,5%), con vendite nei soli supermercati che varcano gli 847 milioni di euro.

D’altra parte la prima a credere nel BIO è proprio la Gdo che infatti aumenta l’assortimento di referenze bio a proprio marchio, raggiungendo il + 48,7% delle vendite.

L’e-commerce non è da meno con un clamoroso +150%.

Per non parlare dell’export che registra valori da capogiro, specialmente nei confronti della Cina e degli Stati Uniti, dove il BIO Made in Italy è altamente apprezzato.

Ma in tutto questo dove si collocano gli artigiani?

LA CRESCITA DEL BIO ANCHE IN GELATERIA E IN PASTICCERIA
Come vi abbiamo riportato spesso sempre più gelaterie e pasticcerie stanno proponendo al cliente una linea BIO. Ve lo possiamo confermare anche dai dati registrati dall’azienda, ma siamo pragmatici e facciamo insieme un esperimento: digitiamo su google “gelateria BIO” o “pasticceria BIO” insieme al nome della vostra città.
Possiamo notare dai risultati come oggigiorno ci sono colleghi di ogni provincia che si sono già mobilitati per dichiarare la presenza di una linea BIO nei loro negozi.

Se non è così, attenzione: potreste avere modo di intercettare una domanda non ancora soddisfatta dalla concorrenza, perciò correte a pianificare una linea apposita di gelati e dessert BIO prima che lo facciano gli altri artigiani della zona.
Basti poi osservare chi utilizza numeri e proiezioni per il futuro per scegliere quale tendenza sposare prossimamente. Se prendete l’esempio della produzione industriale vi accorgerete che la tendenza ad aumentare le referenze “free from” o BIO è decisamente evidente.

Volete abbracciare questo genere di gelateria e pasticceria?

  1. Cominciate a identificare i vostri cavalli di battaglia e i prodotti più apprezzati dalla clientela e createne una versione dove il latte e la panna tradizionali vengono sostituiti con le referenze BIO che Frascheri e gli altri fornitori vi mettono a disposizione.
  2. Create un piccolo spazio in vetrina dedicato solo ai prodotti BIO, che vi ricordiamo devono essere preparati con una percentuale del 95% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica.
  3. Comunicate, comunicate, comunicate: sui social, sul sito, in vetrina, sulle descrizioni dei motori di ricerca che vi riguardano.

Così facendo tanti clienti faranno decine di km pur di poter apprezzare le vostre ricette BIO.

Serve un bollino che certifichi che utilizzate i prodotti BIO Frascheri?
Richiedetelo subito compilando il form sotto a questo post o scrivendo a marketing@frascheri.com.

Volete quindi sapere quali sono i prodotti BIO che Frascheri vi mette a disposizione? Latte di Capra BIO UHT.
Il Latte di Capra Bio Intero UHT Frascheri è un latte ottenuto da animali allevati in Piemonte con metodo di agricoltura biologica. Le capre hanno libertà di movimento e accesso a pascoli all’aperto, inoltre vengono alimentate solo con mangimi biologici, privi di OGM e prodotti senza l’impiego di concimi chimici e agro-farmaci di sintesi. Naturalmente più digeribile e tollerato anche dai soggetti sensibili alle proteine del latte vaccino, il latte di capra rappresenta un’alternativa anche alle bevande di origine vegetale.
Se lo volete usare per la gelateria a corredo di questo prodotto c’è un nucleo funzionale fatto apposta per creare un gelato BIO senza derivati del latte vaccino.
Ne parliamo approfonditamente qui.

Panna Arianna BIO UHT al 35% di m.g.


Ideale per la gelateria e la pasticceria contemporanea, Panna Arianna Frascheri Biologica è pensata per i professionisti più all’avanguardia. Le nuove frontiere dell’alimentazione richiedono esperti attenti alla ricerca di ingredienti dal sapore antico. La Panna Arianna Biologica è prodotta con tecnologie innovative e rispettose delle caratteristiche organolettiche naturali della materia prima: latte vaccino ottenuto da animali allevati in Italia con metodo di agricoltura biologica.

Con questi prodotti puoi cominciare a sbizzarrirti!
A presto,

Il Team Frascheri

Il Team Frascheri

“Vuoi maggiori informazioni sui nostri prodotti?”

Contattaci subito!

Altri articoli dal nostro blog

Frascheri intervista la Campionessa Italiana di Cioccolateria 2023

“Non mi sono iscritta per vincere ma perché volevo rimettermi in gioco e sapevo che qualcosa avrei imparato…”

Ecco perché il costo del latte italiano nel 2023 dovrebbe finalmente rimanere stabile

Gli ultimi due anni ci hanno insegnato che la situazione sui mercati globali può cambiare molto rapidamente. Così nel corso del 2022, a causa di una carenza sostanziale di materia prima che ha riguardato tutto il territorio europeo, il divario dei prezzi tra la materia prima estera e quella italiana si era azzerato.

Dopo pandemia e rincari finalmente è tornato il SIGEP, quello vero

Quello di una volta: quello che nelle ore di punta si fatica ad avanzare tra la folla di professionisti e a sedersi in uno stand. Ecco, questo è il SIGEP che ricordavamo e che forse quest’anno ha addirittura superato le più rosee aspettative.